Thannamunai - Sole che nasce

Vai ai contenuti

Menu principale:

Thannamunai

Opere > Sri-Lanka

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

THANNAMUNNAI                        NEWS


Le attività del centro sono molteplici. Otto casette, quattro per i ragazzi e quattro per le ragazze, sono destinate all'accoglienza per orfani dello tsunami e della guerra civile. Attualmente ospitano un centinaio di minori. La scuola professionale  che accoglie diversi  corsi: panetteria e pasticceria, elettricista, riparazione elettrodomestici, informatica, progettazione, preparazione degli insegnanti per la scuola primaria. Questi corsi, oltre che ai ragazzi residenti nel villaggio, sono offerti anche ai giovani della zona, dove lo sviluppo è ancora allo stato iniziale. La scuola ha già ottenuto il riconoscimento governativo.
Le Suore gestiscono inoltre il centro medico, che offre servizi di studio dentistico, di pronto soccorso, e soprattutto fa opera di formazione per le giovani donne in gravidanza e le giovani mamme. Queste attività sono svolte in collaborazione con l'ufficiale sanitario ministeriale della zona.
Il terreno rimanente viene usato attualmente per l'agricoltura, àncora per il sostentamento e la formazione dei ragazzi del centro.
Le attività non si fermano all'interno del centro: i bambini aiutati tramite le adozioni a distanza, inclusi quelli residenti nel centro, sono quasi un centinaio. Molte sono le famiglie che in questo momento possono tirare un respiro di sollievo.
Dal momento che le comunità sono vicine alla costa, ed una parte piuttosto debole della popolazione sono pescatori, i Padri e le Suore si sono attivati per sostenerli attraverso i loro bambini: 3 scuole materne sono state costruite e messe in funzione. I corsi di sartoria della scuola vengono tenuti anche nei villaggi circostanti, quando le donne e le ragazze non possono raggiungere la scuola stessa.
Durante la guerra civile ha visto anche i nostri Padri in prima linea: oltre ad accogliere i piccoli delle famiglie profughe nel nostro centro si sono attivati, con l'aiuto di vari benefattori e qualche organizzazione, per portare soccorsi concreti a quelle famiglie che, persa la casa ed il lavoro, vivevano sotto le tende in campi profughi che a volte accoglievano fino a 3000 persone su spianate di sabbia.
La scuola professionale si sta attrezzando per essere sempre più all’altezza dei tempi.  E’ in funzione da diverso tempo una scuola materna, in sostegno a quella del villaggio che, con l'emergenza profughi, non riesce ad accogliere tutte le richieste. Come si può vedere il lavoro non manca.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu